scarica l'APP gratuita

Cerca
Campania

Vacanze estive in Campania? 4 ristoranti con vista panoramica sul mare

Campania

In questa nuova puntata di Cappelli in viaggio vi portiamo alla scoperta della Campania con quattro ristoranti dove i sapori della tradizione incontrano luoghi romantici e suggestivi.

Il nostro Paese è uno scrigno di contrasti storici, paesaggistici e culinari, dove l’antico e il moderno si intrecciano in un affascinante mosaico. La Campania incarna questa ricchezza, con le sue città intrise di storia, i paesaggi mozzafiato che si susseguono lungo la costa e i tesori gastronomici. È una terra dove ogni errore sembra contribuire alla sua bellezza intrinseca e dove il passato si fonde con il presente, creando un ambiente immutabile nel tempo.

In sintesi, una testimonianza tangibile di eccellenza e di tradizioni tramandate di generazione in generazione. Dai profumati agrumi alle prelibatezze lattiero-casearie, la Campania vanta una vasta gamma di prodotti che sono diventati punti di riferimento nel settore gastronomico. Andando anche oltre la superficie, oltre i sapori e i profumi.

Napoli, Salerno e la Costiera Amalfitana sono più di semplici destinazioni turistiche: sono luoghi vibranti di storie, di sguardi che si incrociano e di entusiasmo palpabile nell’aria. Sono come pietre miliari lungo un cammino intriso di autenticità e passione. È come sentire il riflesso della Luna sull’acqua, avvolgersi in un morbido abito di seta quando si ha freddo, o sentire una fresca folata di vento nelle giornate più calde.

Se siete alla ricerca di un’esperienza enogastronomica e culturale autentica, la Campania è la meta ideale. Qui, il gusto si fonde con l’eleganza in un connubio perfetto, offrendo un’immersione totale nella cultura locale. Ogni piatto è una celebrazione di tradizione e creatività e ogni sorso di vino è un viaggio sensoriale attraverso secoli di storia.

Il nostro itinerario gastronomico in Campania

Il Glicine, Amalfi, Salerno (1 cappello)

Chef: Giuseppe Stanzione

Una magnifica terrazza che sovrasta Amalfi e una cucina di matrice campana con frequenti richiami all’Oriente e ai vegetali. I sapori dei piatti de Il Glicine sono rotondi, impreziositi da ingredienti pregiati come: Vellutata di patate con ostriche poché e uova di pesce volante.

Le Monzù, Capri, Napoli (2 cappelli)

Chef: Luigi Lionetti

Incastonato in una dimora sospesa tra mito e mare, direttamente sui faraglioni, l’offerta gastronomica del ristorante Le Monzù interpreta con linguaggio e forme autonome e desuete gli ingredienti locali.

Il Faro di Capo d’Orso, Maiori, Salerno (1 cappello)

Chef: Salvatore Pacifico

Tra i tornanti della Costiera Amalfitana, si approda al tavolo di uno dei ristoranti più suggestivi dell’intera regione. Il menu de Il Faro di Capo d’Orso gira attorno al Mediterraneo e ai suoi profumi regalando piatti godibili e di belle geometrie.

Veritas, Napoli (1 cappello)

Chef: Carlo Spina

Situato in uno dei quartieri più eleganti di Napoli, Veritas propone piatti concreti che catturano elementi fondanti del lessico partenopeo ben integrati a suggestioni mondialiste: un Babà salato a fianco di un Bao tra gli snack.

LEGGI ANCHE: Weekend in Toscana? Quattro tappe gastronomiche tra vigneti e panorami mozzafiato

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Ricevi gratuitamente WEEKLY ENJOY Le Guide De L’Espresso: un magazine settimanale digitale con notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca