scarica l'APP gratuita

Cerca

Paolo Griffa: il giocoliere dell’alta cucina

A pochi mesi dall’apertura del suo locale con pasticceria e bar in quello che era lo storico Caffè Nazionale di Aosta, Paolo Griffa è pronto a stupire con nuovi piatti. Che rendono un’esperienza a tavola quasi onirica.

Piatti che sembrano opere d’arte, studiati e creati fuori da qualsiasi schema con ingredienti inediti, trattati con la precisione che ricorda i laboratori di chimica, ai confini con l’alchimia. L’alta cucina di Paolo Griffa, piemontese, classe 1991, lo chef stellato che ha affascinato e coinvolto i tanti appassionati gourmet al Petit Royal di Courmayeur, si sposta nel centro di Aosta, allo storico Caffè che riapre i battenti e diventa “Paolo Griffa al Caffè Nazionale”, il ristorante più tecnologico d’Italia nel locale più antico della Valle.

Il recupero degli spazi è stata una sfida vinta grazie alla sinergia tra committenza, proprietà, professionisti e maestranze che hanno collaborato a un’impresa che ha “risvegliato” un luogo straordinario. Preservando il patrimonio storico e culturale che lo caratterizza, si è cercato di restituirne, con un approccio sartoriale, lo splendore originario. All’ingresso lo storico bancone del Nazionale, solo diverso nei colori, e i pavimenti in graniglia di marmo; nelle sale, i parquet dal ritrovato splendore. Il dehors è ricercato, pieno di verde. La sala decagonale del municipio di Aosta, unica testimonianza rimasta del medievale convento di San Francesco che sorgeva al posto dell’attuale piazza.

paolo griffa

Émile Chanoux, è ora il cuore del ristorante di Paolo Griffa. Un sogno imprenditoriale e gastronomico finalmente realizzato, dopo un percorso di eccellenza, per questo eclettico chef, premiato dalla “Rossa”, ma soprattutto da chi apprezza una cucina senza confini, dove trovare uno spazio per il gusto ma anche un ritorno all’infanzia, quando fantasia e gioco si uniscono e diventano perfezione assoluta.

Aperto a pranzo e a cena tutti i giorni tranne martedì e mercoledì, il Ristorante segue fedelmente l’identità e il gusto nati in quello di Courmayeur con diverse proposte e declinazioni nei 2 menu di 5 e 7 portate, da abbinare a vini di una cantina che vanta 2.500 bottiglie. Un vero e proprio tempio dell’alta cucina creativa, un inno alle materie prime della Valle d’Aosta e alla loro stagionalità. Con un concept che, primo in Italia in un ristorante di alta cucina, ha adottato un sistema capillare di supervisione e monitoraggio di tutte le attrezzature, in funzione h.24.

La pasticceria, aperta tutti i giorni dalle 7 alle 20 con proposte di caffetteria, Tea Time, Royal Tea Time, cocktail bar, vanta una selezione di tè e di caffè con varietà uniche al mondo, selezionate a una a una da Paolo Griffa.

Griffa3 Paolo Griffa: il giocoliere dell'alta cucina

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Ricevi gratuitamente WEEKLY ENJOY Le Guide De L’Espresso: un magazine settimanale digitale con notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca