scarica l'APP gratuita

Cerca
Antonio Santini

Antonio Santini: un luogo di culto dove non esistono mura

Antonio Santini

Antonio Santini lo troverete spesso nominato come esempio di stile, eleganza e grande levatura nella nostra rubrica “Gueridon e dintorni”.

Tanti giovani più o meno affermati, sia uomini che donne di sala, lo citano come il faro a cui ispirarsi. Grande maestro di accoglienza, ha creato assieme a sua moglie Nadia Santini uno dei più grandi ristoranti italiani: Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio.

Antonio Santini è figlio d’arte, cresciuto al ristorante di famiglia, ma è anche stato abituato e spronato a visitare da sempre i migliori ristoranti del mondo, dove ancor oggi, a detta sua, impara e non smette mai di crescere, di cogliere i dettagli, di annusare la perfezione dell’accoglienza.

E così da una piccola trattoria di provincia ha trasformato il suo ristorante, assieme alla sua famiglia, in una delle mete più ambite dai gourmet di tutto il mondo. Chi viene qui, a Canneto sull’Oglio, non lo fa solo per degustare le prelibatezze della moglie e cuoca Nadia, ma anche e soprattutto per vivere una esperienza indimenticabile grazie a lui. Il Pescatore è con Pinchiorri, Cipriani, Le gavroche, le Cirque, La Pergola un insieme di luoghi di culto dove i direttori vedono e vedevano oltre i muri. E dove l’accoglienza prima di tutto è una missione, poi una professione.

Oggi, i figli Giovanni, in cucina, e Alberto, in sala, portano avanti questa tradizione e questa cultura importante con grande freschezza, vivacità e classe. Ma Antonio Santini non si dimentica mai, è nel cuore di tutti i suoi innumerevoli clienti.

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

In arrivo notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca