ASD 970X250-100

scarica l'APP gratuita

Cerca
cocktail bar più piccolo del mondo

Il cocktail bar più piccolo del mondo è a Milano

cocktail bar più piccolo del mondo

Fondato del bartender e imprenditore Flavio Angiolillo e soci, il Backdoor43 è il cocktail bar più piccolo del mondo, dove possono entrare al massimo quattro persone e godersi l’esperienza con un bartender dedicato per un’ora di tempo.

Camminando per il naviglio di Milano, la sua vetrina potrebbe sembrare il prolungamento di uno dei locali dove si accomodano gli assetati che passeggiano dal pomeriggio fino al dopo cena. A uno sguardo più attento, invece, il Backdoor43 appare nella sua essenza: quella del cocktail bar più piccolo del mondo.

Un solo, minuscolo affaccio sulla strada che mostra bottiglie e oggetti vintage esposti su scaffali, una feritoia da cui si possono ritirare cocktail da asporto serviti in bicchieri di carta e una piccola porta in legno da cui accedere alla sua sala in miniatura, accolgono gli ospiti che si apprestano a entrare. A loro disposizione, dopo aver prenotato uno slot della durata massima di un’ora, c’è uno spazio di soli 4 mq, accessibile a un massimo di quattro persone per volta.

L’effetto, una volta entrati, è tutt’altro che claustrofobico: il soffitto alto termina con una sorta di affresco contemporaneo con illustrazioni di cartine geografiche e permette lo sviluppo delle boiserie in legno a tutt’altezza, in cui ogni millimetro è progettato per accogliere la bottigliera del locale, ospitare foto d’epoca e piccoli mappamondi.

cocktail bar più piccolo del mondo

Il bancone è un gioiellino pensato per accogliere un solo bartender, illuminato da lampade a forma di cappello e organizzato con piccoli cassetti. Qui, gli ospiti si possono accomodare e vivere un’esperienza totalmente personalizzata, a cominciare dalla scelta della propria playlist preferita. Dopodiché, possono lasciarsi guidare dall’esperto mixologist totalmente a loro disposizione, capace di creare cocktail su misura, oppure preparare le miscele della drink list che, per restare in tema, è dedicata alle attrazioni e ai luoghi più piccoli del mondo.

cocktail bar più piccolo del mondo
Chisai

Come Monte Busca, drink ispirato a una fontana ardente di metano in Romagna, definita per molto tempo il vulcano più piccolo del globo (anche se non lo è), oppure Saint Barth, dedicato all’aeroporto Saint Jean Gustaf III dell’isola caraibica, la cui superficie è la più ridotta in assoluto a livello mondiale. Per non parlare di Namasté che richiama la moschea più piccola del mondo che si trova in India, oppure Chisai che trasporta immediatamente in Oriente, nelle case giapponesi in miniatura dette geki-sema share house.

Ogni sorso è parte dell’esperienza unica pensata dai fondatori di Farmily Group per far vivere il mondo del bar in una dimensione più intima e riservata, alla scoperta delle sfumature di gusto di un drink, o semplicemente per godersi la compagnia dei pochi fortunati che possono sedersi contemporaneamente sugli sgabelli del locale.

Da visitare almeno una volta nella vita per una degustazione esclusiva e totalmente personalizzata nel cocktail bar più piccolo del mondo.

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Ricevi gratuitamente WEEKLY ENJOY Le Guide De L’Espresso: un magazine settimanale digitale con notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca