scarica l'APP gratuita

Cerca
Dilijani Tun, il primo vero boutique hotel sulle montagne armene

Dilijani Tun, il primo vero boutique hotel sulle montagne armene

Dilijani Tun, il primo vero boutique hotel sulle montagne armene

Il Dilijani Tun nell’Armenia, terra di panorami a perdita d’occhio, di grandi catene di roccia e montagne, di paesaggi privi di grandi civilizzazioni e molta natura, nelle sue espressioni più vere e aspre.

A nord del Lago Sevan, la più grande riserva di acqua dolce del Caucaso situato a quasi 2000 metri di altezza, è possibile trascorrere un paio di notti in una delle cittadine più conosciute della regione del Tavush, Dilijan. Con circa quindicimila abitanti, la conca naturale che accoglie questa città è totalmente ricoperta di neve durante i mesi invernali mentre d’estate è rifugio preferito di camminatori, scalatori ed escursionisti.

Si legge spesso di Dilijan con la Svizzera dell’Armenia, o come in qualche modo la sua bellezza possa ricordare l’ordine e la regolarità dei contesti svizzeri. Dopo aver visitato la città vecchia, aver visto dall’alto quali nuove infrastrutture sono in programma per gli anni a venire e dopo aver speso un paio di notti sul posto, è più facile pensare che Dilijan stia emergendo come un nuovo polo turistico, di investimento e nuovi business. Le strutture di ospitalità sono numerose, tanto in affitto per famiglie o chi cerca soggiorni lunghi, quanto più tradizionali come hotel e resort.

Leggermente elevato sulla collina, con l’affaccio su tutta la vallata, Dilijani Tun è sicuramente una delle realtà più articolate, innovative e moderne della regione del Tavush. L’edificio sembra dialogare senza discontinuità con il circostante grazie alla sua struttura in pietra scura (muri a secco), gli alberi e il verde di cui si circonda. Al Dilijani Tun tutto è stato pensato per esaltare l’unicità del posto e allo stesso tempo accogliere gli ospiti in una struttura tradizionale, autentica e articolata.

La visione della proprietà del Dilijani Tun – giovane e con diversi progetti all’attivo a livello locale – prevede infatti un’espansione notevole dell’attuale struttura con l’aggiunta – entro la primavera 2024 – di un’area piscina, palestra e SPA, attività outdoor e spazi più agevoli e pratici per le famiglie.

Dal retro dell’hotel Dilijani Tun è possibile accedere ai boschi, alla pineta vicina e incamminarsi verso uno dei tanti percorsi di camminata e trekking che la zona offre. L’hotel di per sé stesso è stato pensato per avere stanze spaziose – modello suites – e piccoli chalet per adulti e bambini oltre che numerosi spazi comuni di grande vivibilità. Divanetti, salotti, libreria, caminetti e fuochi accesi attorno al quale ritrovarsi e conoscere altri forestieri.

È come se l’hotel Dilijani Tun generasse, attraverso i suoi spazi, una piccola comunità interna di ospiti, amici, professionisti di settori diversi che si ritrovano e si scambiano chiacchiere e informazioni. La struttura si presta per questa vivibilità aperta e condivisa, non c’è un servizio statico e anzi, grande cortesia e disponibilità da parte del personale. Gli arredi del Dilijani Tun sono moderni e funzionali, i colori tendenzialmente scuri e ravvivati da una scelta di tessuti che ricordano le vecchie stoffe armene e i motivi dei tappeti tradizionali.

Il ristorante aperto pranzo e cena occupa gli stessi spazi dedicati alla colazione, che oltre ad estendersi fino alle 11.00 della mattina offre un buffet particolarmente vasto di specialità locali – soprattutto salate – formaggi e salumi, frutta fresca e sciroppata, uova e salsicce, torte salate, pane di varie tipologie, miele in favo e confetture. Il ristorante invece prova a raccontare una cucina diversa da quella prettamente locale, lavorando su presentazioni d’effetto, ricette realizzate con preparazioni e ingredienti armeni ma che strizzano l’occhio al gusto mediterraneo ed europeo.

Anche in questo caso – visto anche la geografia del posto – le carni non mancano, insieme ad una selezione di insalate, verdure cotte e crude, salse e condimenti per pasta e riso che abbracciano ad ampio raggio il mondo vegetale e le stagioni.

A differenza della maggior parte delle strutture armene, che restano ancorate ad un modello piuttosto datato di strutture e servizi, la proprietà del Dilijani Tun è particolarmente illuminata e mentalmente aperta nel cogliere le esigenze di una clientela profilata verso l’alto e con buona capacità di spesa. Sono sempre più numerosi gli armeni che ambiscono a rendere la propria vacanza unica anche nei comfort e nei servizi dell’hotel scelto.

Non a caso, la continua voglia di espansione del gruppo, che porta costantemente migliorie e novità lavorando su un concetto di boutique hotel e di design, dimostra che la richiesta sta aumentando e Dilijani Tun sarà sicuramente una struttura aprifila e di riferimento.

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

In arrivo notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca