ASD 970X250-100

scarica l'APP gratuita

Cerca
Les Crêtes

Les Crêtes

Les Crêtes

Un ex professore di educazione fisica che tramanda la tipicità vinicola della Valle d’Aosta: Costantino Charrère e il suo Les Crêtes.

Terra di confine, dalla vocazione vitivinicola robusta, responsabile di uno dei movimenti più convincenti,
anche alla luce dei poco più di 500 ettari vitati, la Valle d’Aosta è una delle Regioni-cardine dell’universo del vino italiano. Certo molto del successo attuale lo si deve a rarissime figure di vignaioli-imprenditori, come l’ineffabile Costantino Charrère, che grazie a Les Crêtes ha fatto conoscere le tipicità delle uve che crescono a queste latitudini prima in Italia, poi nel resto del mondo. Del resto l’arte di lavorare la terra ed esaltarne i frutti si tramanda nella sua famiglia da centinaia di anni, per l’esattezza dal trisnonno Bernardin, arrivato dall’Alta Savoia alla metà del settecento, poi del figlio Antoine.

Con investimenti mirati, se si pensa che l’immobile di Aymavilles, tuttora sede de Les Crêtes, è quello originario, da lui costruito. È qui che Costantino, ex professore di educazione fisica, prosegue con altrettanta convinzione la tradizione dei suoi avi, puntando a realizzare prodotti di alta qualità.

I suoi vini, sapidi, freschi ed eleganti, sono la perfetta espressione del terroir in tutti i 35 ettari vitati, coltivati seguendo criteri di basso impatto ambientale, con rari territoriali come la Premetta, ma anche Prié Rouge, Fumin e Cornalin, associati a varietà internazionali, qui dotate di caratteristiche peculiari. Alta qualità della materia prima che, associata a vinificazioni semplici e pulite, permette a quella che è, dati alla mano, la più grande azienda vitivinicola privata in Valle, di realizzare bottiglie di personalità, veri alfieri di una produzione ragguardevole, assolutamente da approfondire.



Valle d’Aosta DOP Bianco Neige D’Or 2018
Una delle punte qualitative dell’intero movimento vitivinicolo valdostano, un dosatissimo blend di Petite
Arvine e Pinot Grigio, parzialmente vinificato ed affinato in legno, una finestra aperta su un futuro
percorribile per la viticoltura valdostana. Gelsomino e litchi, limone e menta selvatica al naso, iodato-
salmastro al gusto, con ritorno agrumato-floreale. Semplicemente irresistibile con una tipicissima seupa à
la vapelenentse, piatto che da solo vale il viaggio.

PUNTEGGIO 95+/100
EUR 55

LES CRÊTES
SR20, 50
11010 Aymavilles (AO)
Tel 0165 902274
info@lescretes.it

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Ricevi gratuitamente WEEKLY ENJOY Le Guide De L’Espresso: un magazine settimanale digitale con notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca