scarica l'APP gratuita

Cerca

Gualtiero Marchesi: l’icona senza tempo

“Quando una cosa è buona e semplice, guarda caso è anche bella”.

L’Alta Cucina Italiana di Gualtiero Marchesi

In un’Italia in cui imperversava la gastronomia, Gualtiero Marchesi fu in grado di inventare l’Alta Cucina Italiana. Nel corso della storia è sempre esistito un prima e un dopo, accadimenti in grado di modificare tangibilmente il ciclo degli eventi. Riso, Oro e Zafferano, insieme a quel Raviolo Aperto che ha azzerato lo status quo di ogni creazione culinaria ante Marchesi, sono stati lo spartiacque tra la cucina allora conosciuta e l’avanguardia.

Lo chef ha 38 anni quando si presenta al cospetto dei fratelli Trosigros a Roanne. Qui, osserva i fondamentali della Nouvelle Cuisine prima di chiudersi la porta del loro ristorante alle spalle intonando quel “Ho capito, vedrete che ho capito!” che promette la rivoluzione. Prima il modo di cucinare è arbitrariamente relegato alle categorie di “questo si e questo no“, “si fa così e non si fa così“.

Gualtiero Marchesi sfonda le paratie stagne dei ricettari credendo nell’ingrediente, nella sua natura e studio poiché ogni alimento può trasformato se lo si sa capire e valorizzare. Le sue opere sono una profonda interpretazione dell’animo umano che ha bisogno di risolversi nel bello e buono e non solo nella praticità della vita. Sua alleata, l’arte. In un affascinante gioco tra pittura ed estro culinario, Marchesi dà vita ad autentiche creazioni edibili pari al genio estetico degli artisti del suo tempo.

Nella galleria sfilano Quattro paste concepite sulla scia della Marilyn di Andy Warhol, il Pollockiano Dripping di Pesce e Rosso e nero, una dedica all’artista Alberto Burri. Gualtiero Marchesi ha edificato una corrente culinaria e forgiato talenti tra cui Davide Oldani, Carlo Cracco, Enrico Crippa, Riccardo Camanini, Pietro Leeman e Andrea Berton.

LEGGI ANCHE: Carlo Cracco: il Virgilio dei giovani prodigi

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

In arrivo notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca