scarica l'APP gratuita

Cerca
presidential-suite-mandarin-oriental-savoy-zurigo

Una suite con vista al Mandarin Oriental Savoy

presidential-suite-mandarin-oriental-savoy-zurigo

La presidential suite dell’appena inaugurato Mandarin Oriental Savoy Zurich offre una vista privilegiata su “Lucy”, la luminaria più magica d’Europa.

La vigilia di Natale del 1838 a Zurigo è stata spettacolare. Non tanto per le nevicate o per il clima di fermento che precede le feste, quanto per l’inaugurazione di quello che è presto diventato un simbolo dell’ospitalità. In quell’occasione, infatti, apriva l’Hotel Baur, primo grand hotel della cittadina svizzera voluto dal giovane panettiere austriaco Johannes Baur.

Il periodo natalizio è stato scelto quest’anno per riaprire le porte dell’indirizzo di charme, stavolta sotto l’insegna di Mandarin Oriental Savoy Zurich. Completamente ristrutturato, l’hotel di lusso è pronto per accogliere i viaggiatori internazionali nelle sue camere e i cittadini nei diversi punti di ristoro. A pochi passi dal centro storico, dalla Bahnhofstrasse e dalla passeggiata che porta al Lago di Zurigo, il Mandarin Oriental Savoy affaccia sulla deliziosa Züghusplatz. Dai balconi di alcune suite si può osservare la chiesa di St. Peter, unica costruzione ecclesiastica della città, con l’orologio dal quadrante più grande d’Europa dal diametro di 8,7 metri.

mandarin-oriental-savoy-zurigo

Decorato con le creazioni del gioielliere Harry Winston, il Mandarin Oriental Savoy ha inaugurato nel pieno dello sfarzo delle feste, con alberi di Natale in blu e oro che adornano la hall, i ristoranti e le suite. Ma lo spettacolo più emozionante della Zurigo festiva si trova appena fuori dall’hotel, osservabile con un punto di vista privilegiato dalla presidential suite dell’albergo.

Si tratta di Lucy, luminaria maestosa e scenografica, composta da 11150 cristalli e 23100 luci led che creano l’effetto di una costellazione. Dedicata alla canzone dei Beatles “Lucy in the Sky with Diamonds”, ogni anno illumina le strade del centro da fine novembre al 6 gennaio. Così, dalle finestre della camera più maestosa del Mandarin Oriental Savoy, si può godere dello spettacolo luminoso come se ci si trovasse all’interno dell’installazione.

mandarin-oriental-savoy-zurigo-lobby-afternoon-tea

Ma il panorama non è l’unico plus della presidential suite del nuovo hotel di lusso di Zurigo. Sviluppata su 200 metri quadri, la stanza è caratterizzata dagli arredi scelti dal designer parigino Tristan Auer, declinati nei toni dell’ambra, marrone e tabacco, che creano un ambiente accogliente e sofisticato. Realizzati su misura, decorano lo spazio del living room e della sala da pranzo con eleganza.

La cucina attrezzata permette di avere a completa disposizione uno chef privato e di cenare direttamente in stanza, con al massimo otto commensali accomodati al tavolo rotondo. A disposizione degli ospiti c’è anche un ufficio dove svolgere meeting e incontrarsi con i clienti, mentre l’area notte con letto king size è resa preziosa dai tocchi dorati dell’arredamento.

La sala da bagno ricca di amenities mette a disposizione degli ospiti prodotti della linea Diptyque e Dyson per la cura dei capelli, mentre due splendidi kimono nei toni del prugna e del verde possono essere utilizzati per vivere con comodità la suite durante il giorno.  

Gli ospiti hanno a disposizione diversi punti di ristoro. Al piano terra il Savoy Brasserie & Bar, con una cucina di ispirazione francese con varie incursioni internazionali, sotto la direzione dell’executive chef Benjamin Halat. Orsini è invece il fine dining di cucina italiana realizzato con la consulenza di Antonio Guida, già chef del Seta al Mandarin Oriental di Milano. Nella lounge ci si può fermare dopo una giornata di shopping e assaporare le proposte dolci e salate dell’afternoon tea.

Infine, durante la permanenza è possibile richiedere servizi di benessere, grazie alla partnership con il vicino centro La Prairie, grazie alla quale si possono prenotare massaggi e trattamenti direttamente in camera. La presidential suite del Mandarin Oriental Savoy diventa così un ambiente spazioso e raffinato per un retreat di charme nel cuore della città, da riservare almeno una volta nella vita, meglio se sotto le feste per ammirare dall’alto lo spettacolo di Lucy.  

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

In arrivo notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca