scarica l'APP gratuita

Cerca
The-Aubrey-Londra-sala-interna

The Aubrey, un contemporaneo Izakaya giapponese

The-Aubrey-Londra-sala-interna

L’esperienza di degustazione nel locale all’interno del Mandarin Oriental Hyde Park di Londra richiama la tradizione delle osterie giapponesi, elevandosi grazie a un ambiente raffinato. Al The Aubrey si può provare anche l’unica Omakase Cocktail Experience della città.

Di fronte alle vetrine di Harvey Nichols, mecca londinese dello shopping di lusso nel quartiere di Knightsbridge, si trova l’ingresso di The Aubrey. Il locale all’interno del Mandarin Oriental Hyde Park comunica con le aree comuni dell’hotel, ma ha una sua anima ben distinta che inizia dal foyer separato dove, dopo una tappa al guardaroba, si passa attraverso le classiche tendine giapponesi, per ritrovarsi di fronte a un lunghissimo bancone.

Il ristorante e cocktail bar, nato dalla collaborazione tra la catena di hotel di lusso e Maximal Concepts, è dedicato alla figura carismatica di Aubrey Beardsley, illustratore e scrittore inglese vissuto ai tempi di Oscar Wilde. Conosciuto grazie alla sua passione per la terra del Sol Levante, è stato uno degli esponenti più prolifici del “Giapponismo”, i cui lavori sono stati pubblicati nella rivista Yellow Book, influenzando il movimento Liberty.

Lo spazio di The Aubrey riflette quindi l’amore per il Giappone dell’artista, attraverso scelte di interior design lussuose ma rilassate, sobrie e allo stesso tempo raffinate. Quattro sale attendono gli ospiti, pensate come gli ambienti di una casa borghese: The Library, The Curio, The Salon e la Dining Room privata, decorate con oltre 250 oggetti e pezzi d’arte originali. I toni del verde, rosa, prugna e oro si declinano nei grandi divani semi circolari che abbracciano tavoli rotondi tovagliati (o di marmo lasciati a nudo), tappeti e lampadari di cristallo, e applique di stoffa con lunghe frange.

Pietro-rizzo-bar-manager-the-aubrey
Pietro Rizzo

Nascosta dietro a un passaggio si trova l’area dedicata alla Omakase Cocktail Experience. Una stanza che ospita un bancone circondato da sgabelli, dove prendono vita degustazioni personalizzate di cocktail, condotte dal bar manager Pietro Rizzo. Il talentuoso mixologist italiano guida la filosofia di miscelazione di The Aubrey, mettendo al centro distillati e fermentati giapponesi, serviti con uno stile minimalista.

La cocktail list, chiamata The Yellow Book in onore di Aubrey Beardsley, comprende signature drink ispirati alla vita e alle opere dell’artista, suddivisi in tre sezioni. Nella parte dedicata all’Art Nouveau, per esempio, si trova The Black Cat, un twist nipponico sull’Old Fashioned a base di rum, umeshu (liquore alle prugne) e scotch, dedicato a un’illustrazione commissionata per un racconto di Edgar Allan Poe.

Come un contemporaneo Izakaya, locale giapponese dove, seduti a tavola, si possono degustare bevande e piatti tipici, The Aubrey propone una selezione di sushi, carni e pesci cotti sulla Robata (griglia giapponese). La convivialità guida le degustazioni, con i piatti che vengono posti al centro del tavolo per essere condivisi e permettere di assaggiare più specialità dal menu.

Si inizia con una selezione di ostriche e caviale marchiato The Aubrey proveniente dal fiume Amur in Asia Orientale, per proseguire con il pollo karaage alla carbonella servito con maionese allo yuzu e gli immancabili gyoza di Wagyu. Per chi ama questa carne d’eccellenza c’è anche una versione preziosa di Sando, classico sandwich giapponese, ripieno di A4 Kagoshima Wagyu e decorato con foglia d’oro. Tra i must, anche il riso fritto con midollo e il king crab, granchio dell’Alaska, cotto sulla Robata.

La sushi master Miho Sato propone infine nigiri e uramaki realizzati con la tecnica Edomae, che impiega riso proveniente da Hokkaido, lavorato con aceto rosso, ricco di aromi e dallo spiccato sentore di umami. Da non perdere i nigiri di ricciola con formiche nere dallo spiccato gusto di limone, quelli con spigola e prugna e la versione al riccio di mare.

Che si voglia iniziare la serata con un aperitivo in stile giapponese, proseguire la cena con le specialità Edomae, oppure provare un raro whisky nipponico, The Aubrey è uno di quegli indirizzi dove passare almeno una volta nella vita. Per respirare l’atmosfera vibrante di un moderno Izakaya nel cuore di Londra.

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

In arrivo notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca