scarica l'APP gratuita

Cerca

Vitello d’Oro

Questa è la storia di una famiglia e di un sogno che si avvera.

Le origini e il presente di Vitello d’Oro

I locali del Vitello d’Oro accoglievano un locale di pesce, posto proprio a fianco dell’omonimo mercato, che nei primi anni ’60 vede al lavoro un giovane cameriere, Antonio Sabinot che, con il tempo e l’impegno, diventerà, nei primi anni ’90, l’unico proprietario, donando ai figli Massimiliano e Gianluca l’eredità di portare avanti questo meraviglioso luogo ubicato nel centro di Udine.

Potrebbero vivere di rendita i due fratelli e, invece, continuano un processo costante di rinnovamento dei locali, ma anche della cucina. Massimiliano gira per ristoranti il giorno libero, ha fame di crescere e di far evolvere la sua cucina. E questa caparbietà e voglia di fare lo porta oggi ad aver costruito alla costruzione di un locale davvero originale e interessante, con il pesce sempre al centro, ma anche con piatti come puntarelle, arancia e animelle, dalla cottura e umidità perfette.

L’alleggerimento delle salse e dei condimenti nel piatto sarà il prossimo step che donerà ancora più energia a questa già solida cucina. Completano il quadro il servizio, attento e preciso, curato dal fratello Gianluca e una carta dei vini intrigante e ben prezzata. Una visita se siete a Udine è d’obbligo!

Vitello d’Oro

Località Vencò, Via Erasmo Valvason, 4, Udine

Nome della chef: Massimiliano Sabinot

Telefono: +39 0432 508982

Sito web: https://www.vitellodoro.com/

Menu: 7 portate a 90 euro, alla carta 95 euro.

LEGGI ANCHE: Etoile Bistrot

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

In arrivo notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca