scarica l'APP gratuita

Cerca
Woodford Reserve

Woodford Reserve e l’Old Fashioned perfetto

Woodford Reserve

Un drink storico che richiede un prodotto altrettanto tradizionale: Woodford Reserve interpreta “il cocktail per eccellenza”, e propone un abbinamento di altissimo profilo.

Le origini della miscelazione contemporanea si fanno risalire al concetto di cocktail, che prima ancora di indicare una tipologia di bevuta, esprimeva una ricetta vera e propria: la prima definizione del termine cocktail è datata 1806, in un trafiletto del The Balance and Columbian Repository di Hudson, New York. A farci ben chiaro, rileggendola, descriveva un Old Fashioned. Il drink alla vecchia maniera, universalmente apprezzato a base whiskey, ricalca ancora le linee guida di due secoli fa, e alla sua base c’è un solo segreto: un bourbon eccellente.

La storica distilleria Woodford Reserve Distillery, luogo di nascita di Woodford Reserve, si fregia di una produzione bicentenaria che si riflette in un bourbon “prodotto dalla gente per il piacere della gente”, ed esprime il suo meglio proprio nell’Old Fashioned. Aperta nel primo decennio dell’800 e divenuta il punto di riferimento per l’intero Stato del Kentucky, nonché emblema di come il lavoro artigianale metta insieme il patrimonio storico con le pratiche moderne.

La nuova linfa ottenuta con il lancio di Woodford Reserve nel 1996 ha fatto da apripista per il nuovo corso della cultura del bere miscelato poi avviato nel decennio successivo, e ha certificato come la distilleria vanti una tradizione di leadership fondata su pazienza, attenzione e un incessante impulso creativo. Oltre 200 note aromatiche rilevabili tra legnose, speziate, dolci, fruttate e floreali, maturate in botti di rovere bianco, contribuiscono a rendere Woodford Reserve un bourbon d’eccellenza, sapientemente prodotto dalla Master Distiller Elizabeth McCall, che prende il posto del suo storico predecessore Chris Morris.

A queste note di arriva con l’utilizzo dei migliori cereali, acqua sorgiva filtrata priva di calcare e di ferro e ricca di minerali, tini in cipresso per un processo di fermentazione lungo, alambicchi in rame importati dalla Scozia per una tripla distillazione e la barrel house nel cuore del Kentucky, dove il vapore unisce il bourbon con il legno per una maturazione ottimale. L’Old Fashioned è la massima valorizzazione di questo prodotto artigianale, complesso e soddisfacente, tanto che Woodford Reserve ha registrato il marchio Old Fashioned Week, ora esteso all’intero mese di novembre con il nome di Old Fashioned Month, ergendosi a protagonista come bourbon per antonomasia con il suo drink più rappresentativo.

Di seguito la formula firmata Woodford Reserve:

6cl Woodford Reserve
1,5cl Sciroppo di Zucchero
3 gocce di Angostura Bitter

Versare gli ingredienti in un mixing glass mescolare, aggiungere ghiaccio fino a diluizione e temperatura desiderata. Versare in un bicchiere old fashioned colmo di ghiaccio, guarnire con scorza d’arancia e ciliegina (quando di stagione).


Un perfetto Old Fashioned, come d’altronde un servizio neat, si prestano inoltre a un abbinamento classico: è il motivo per cui Woodford Reserve ha scelto l’Antica Confetteria Romanengo, nata a Genova nel 1780, come partner per un percorso gustativo che unisce il miglior bourbon con raffinato cioccolato.

ULTIME NOTIZIE

Ultime Pillole

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

In arrivo notizie, curiosità e approfondimenti del mondo enogastronomico.

SCOPRI
LE NOSTRE GUIDE

Scarica l’app Le Guide de L’Espresso per avere tutto il mondo enogastronomico a portata di mano e scoprire i luoghi da non perdere attorno a te. 

Cerca